28/11/2019 10:08:32

comunicati

Welfare anziani e sindacati pensionati

Aperto il confronto ora parta subito la sperimentazione dello Spazio Argento

Si è aperto oggi il confronto tra i sindacanti dei pensionati di Spi Cgil Fnp Cisl Uilpensionati e l’assessora Stefania Segnana. “Un incontro positivo almeno nel metodo che segna l’avvio di un percorso di confronto sulle scelte che riguardano il welfare anziani”, hanno commentato i tre segretari provinciali Ruggero Purin, Tamara Lambiase e Claudio Lucchini, al termine della riunione chiesta oltre due mesi fa dalle sigle sindacali.

Il giudizio resta sospeso sui contenuti. I sindacati, infatti, hanno posto all’attenzione dell’assessora una serie di priorità, in particolare sull’avvio della riforma del welfare anziani e sullo Spazio Argento, ma attendono di conoscere i contenuti della delibera di giunta sulla sperimentazione dello Spazio Argento, cioè negli ambiti di Trento, Giudicarie e Primiero. “Siamo pronti a dare il nostro contributo in termini di proposte insieme alle confederazioni non appena sarà avviato il confronto in commissione consiliare – hanno chiarito Purin, Lambiase e Lucchini -. Resta comunque il fatto che per noi la priorità è la partenza in tempi rapidi della sperimentazione dello Spazio Argento. Si è perso del tempo prezioso in questi mesi e i cittadini hanno bisogno di risposte”.

In particolare Spi, Fnp e Uilpensionati hanno chiesto all’assessora di prevedere che nel tavolo di valutazione della sperimentazione di Spazio Argento vengano coinvolti anche i rappresentanti degli utenti, comprese le organizzazioni sindacali dei pensionati.

Le tre sigle hanno posto l’accento anche su un altro tema che sta molto a cuore alle famiglie e agli anziani e su cui la riforma dovrebbe dare risposte, quello della domiciliarità. “E’ importante favorire la permanenza più a lungo possibile della persona anziani nella propria abitazione. Il che vuol dire  potenziamento e ammodernamento del servizio di assistenza domiciliare, innovazione dei sistemi di telesoccorso e telemedicina, introduzione di nuovi servizi di cohousing. Su questo non è ancora chiaro cosa la giunta voglia fare e quanto sia disposta ad investire”.

C’è, poi, la necessità di rafforzare l’integrazione tra dimensione sociale e sanitaria, partendo dalla costruzione di  una piattaforma di gestione dei dati comune tra sociale e sanitario.
Infine è stato chiesto l’avvio di un tavolo tecnico per la revisione della disciplina ICEF per la compartecipazione alla spesa per il Servizio di Assistenza Domiciliare e per verificare le modalità di trasformare in voucher l’assegno di cura, oggi erogato in risorse contanti.

 

Trento, 28 novembre 2019

 

Allegati:

  Comunicato stampa




quest'articolo è stato letto 280 volte

Cerca


NEWSLETTER
vuoi ricevere le nostre
NEWS?
inviaci la tua e-mail
premendo il tasto "accetto" si acconsente al trattamento dei dati così come previsto dall'art.13 della legge 196/03 in materia di Tutela dei dati personali








  

CISL - USR

Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori - Unione Sindacale Regionale

via Santa Croce, 61 - 38100 Trento

P.I. 80016160220 - Tel. 0461215111 - Fax 0461237458

È vietata la riproduzione anche parziale dei testi, senza citare la fonte: www.cisltn.it Copyright © 2006

Le immagini sono dei rispettivi proprietari

INSERISCI LE NOSTRE NOTIZIE NEL TUO SITO

WEB-STYLE