23/06/2015 08:53:02

comunicati

Approvata l'ipotesi di accordo ccnl Abi con il 96% di voti favorevoli

Il consenso al contratto nel segno del coinvolgimento e della condivisione di responsabilità dei lavoratori Approvata l'ipotesi di accordo ccnl Abi con il 96% di voti favorevoli

Il consenso al contratto nel segno del coinvolgimento e della condivisione di responsabilità dei lavoratori

Approvata l'ipotesi di accordo ccnl Abi con il 96% di voti favorevoli

I bancari hanno approvato l'ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale, siglato lo scorso aprile, con il 96% di voti favorevoli. Un risultato eccezionale e senza precedenti.

“Il risultato fortemente positivo  – ha dichiarato il segretario generale First Cisl Giulio Romani - dimostra che i lavoratori hanno capito che l'alternativa a questo accordo, dato il contesto sociale ed economico fortemente negativo, sarebbe stato la disapplicazione contrattuale e la deregolamentazione di tutto il sistema.  Siamo invece riusciti, dopo le fasi di lotta e le clamorose manifestazioni,  a garantire l'integrità delle conquiste sindacali di tanti anni di contrattazione, a partire dall'area contrattuale e dai livelli di inquadramento, ad intervenire  ancora in modo lungimirante a tutela e sostegno dell'occupazione e realizzare anche un modesto (ma in tempo di deflazione non potrebbe essere diversamente) recupero del potere d'acquisto.”

“Abbiamo unitariamente sconfitto chi avrebbe voluto una categoria senza contratto – conclude il segretario - e una contrattazione senza anima. Abbiamo sperimentato anche un'inedita capacità di mobilitazione di piazza della categoria: lo abbiamo fatto con determinazione e abbiamo ottenuto un ottimo risultato.”

Ora che i lavoratori si sono pronunciati  si passerà alla sottoscrizione dell'ipotesi di accordo, che era stata siglata esclusivamente “per presa visione” in attesa dell'esito assembleare. Un atto di attenzione da leggere come un'assunzione di responsabilità per il sindacato  che deve tornare ad essere vicino agli iscritti e ai lavoratori.

Una vicinanza che per la First, il sindacato nuovo nato dalla fusione di Fiba e Dircredito, è assolutamente prioritaria. Cambiare modo di fare sindacato è infatti la ragione di fondo che ha portato alla nascita di First, un sindacato nuovo più forte, più rappresentativo, in grado di incidere sull'unità sindacale e sui tavoli negoziali con proposte innovative e lungimiranti.




quest'articolo è stato letto 1480 volte

Cerca


NEWSLETTER
vuoi ricevere le nostre
NEWS?
inviaci la tua e-mail
premendo il tasto "accetto" si acconsente al trattamento dei dati così come previsto dall'art.13 della legge 196/03 in materia di Tutela dei dati personali








  

CISL - USR

Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori - Unione Sindacale Regionale

via Santa Croce, 61 - 38100 Trento

P.I. 80016160220 - Tel. 0461215111 - Fax 0461237458

È vietata la riproduzione anche parziale dei testi, senza citare la fonte: www.cisltn.it Copyright © 2006

Le immagini sono dei rispettivi proprietari

INSERISCI LE NOSTRE NOTIZIE NEL TUO SITO

WEB-STYLE